Strategie evidence-based per migliorare la diffusione dell’igiene delle mani

670

Ti sei lavato le mani oggi? Al di là della pratica diffusa della distanza sociale (anche se più appropriato chiamarla distanza fisica) , viene raccomandato di lavarsi le mani frequentemente, di pulire le superfici ad alto contatto e di non toccare il viso per contribuire a limitare la diffusione del Coronavirus.

Alla luce di queste raccomandazioni, le scienze comportamentali forniscono utili indicazioni per elaborare strategie evidence-based per aumentare l’igienizzazione delle mani.

Complementare a questi sforzi, la tecnica EAST (Facile, Attraente, Sociale, Tempestivo) può aiutare i professionisti ad adattare queste strategie al proprio contesto per incentivare il lavaggio delle mani.

Facile. La comodità e la semplicità della messaggio da trasmettere è di fondamentale importanza per il successo delle campagne di salute pubblica e possono ridurre l’impegno necessario per seguire le raccomandazioni sull’igiene delle mani. L’uso dei disinfettanti per le mani aumenta notevolmente quando i dispenser indipendenti sono posizionati vicino agli ingressi degli ospedali e sono facilmente visibili (Aarestrup & Moesgaard, 2016; Cure & Van Enk, 2015), e i dispenser automatici di asciugamani in carta aumentano la frequenza di lavaggio delle mani (Ford et al., 2013). Semplici poster con colori brillanti, istruzioni visive passo dopo passo e un testo minimo sono i più efficaci per migliorare la conoscenza delle corrette procedure di lavaggio delle mani.

Attraente. Profumi, immagini colorate e premi possono guidare inconsciamente gli utenti a lavarsi o a disinfettarsi le mani. In un ambiente ospedaliero, il profumo di agrumi ha più che triplicato l’uso di disinfettanti per le mani (King et al., 2016). Nelle scuole e nelle università, gli adesivi colorati con frecce e impronte di piedi posti sui pavimenti portano a lavarsi le mani più frequentemente (Blackwell et al., 2017; Dreibelbis et al., 2016). In casa, i bambini hanno quattro volte più probabilità di lavarsi le mani quando il sapone viene associato al gioco. (Watson et al., 2019).

Sociale. Il lavaggio delle mani raddoppia quando sono presenti altre persone che guardano. I messaggi normativi con immagini di occhi umani aumentano il comportamento di lavaggio delle mani e di igienizzazione (Aarestrup & Moesgaard, 2016; Judah et al., 2009; King et al., 2016).

Tempestivo. È importante ricordare veicolare il messaggio e l’invito a lavarsi le mani nel momento giusto. Negli esempi sopra citati, le frecce e i passi hanno guidato adulti e bambini verso i lavandini subito dopo l’uso della toilette.

Infine, l’utilizzo di una combinazione di strategie invece di un’unica strategia si è dimostrato più efficace per aumentare il lavaggio delle mani (Gould et al., 2017; Huis et al., 2012; Organizzazione Mondiale della Sanità, 2009). Ad esempio, il posizionamento dei dispenser di disinfettanti vicino agli ingressi degli ospedali (Facile) ha aumentato l’utilizzo dal 3% al 20%, ma la combinazione di questa strategia con il posizionamento di un segno rosso brillante (Attrattivo) e un messaggio normativo (Sociale) ne ha aumentato l’utilizzo del 67% (Aarestrup & Moesgaard, 2016).

Biografia

Aarestrup, S. C., & Moesgaard, F. (2016). Nudging hospital visitors’ hand hygiene compliance. INudgeYou.

Blackwell, C., Goya-Tocchetto, D., & Sturman, Z. (2017). Nudges in the Restroom: How Hand-Washing Can Be Impacted by Environmental Cues. https://doi.org/10.2139/ssrn.3007866

Cure, L., & Van Enk, R. (2015). Effect of hand sanitizer location on hand hygiene compliance. American Journal of Infection Control, 43, 917–921. https://doi.org/10.1016/j.ajic.2015.05.013

Dreibelbis, R., Kroeger, A., Hossain, K., Venkatesh, M., & Ram, P. K. (2016). Behavior change without behavior change communication: Nudging handwashing among primary school students in Bangladesh. International Journal of Environmental Research and Public Health, 13. https://doi.org/10.3390/ijerph13010129

Egan, M., & Mottershaw, A. (2020). Testing the efficacy of coronavirus messaging. The Behavioural Insights Team.

Ford, E. W., Boyer, B. T., Menachemi, N., & Huerta, T. R. (2013). Increasing Hand Washing Compliance With a Simple Visual Cue. American Journal of Public Health, 104(10), 1851–1856. https://doi.org/10.2105/AJPH.2013.301477

Gould, D. J., Moralejo, D., Drey, N., Chudleigh, J. H., & Taljaard, M. (2017). Interventions to improve hand hygiene compliance in patient care. The Cochrane Database of Systematic Reviews, 9, CD005186. https://doi.org/10.1002/14651858.CD005186.pub4

Huis, A., van Achterberg, T., de Bruin, M., Grol, R., Schoonhoven, L., & Hulscher, M. (2012). A systematic review of hand hygiene improvement strategies: A behavioural approach. Implementation Science, 7, 92. https://doi.org/10.1186/1748-5908-7-92

Judah, G., Aunger, R., Schmidt, W.-P., Michie, S., Granger, S., & Curtis, V. (2009). Experimental pretesting of hand-washing interventions in a natural setting. American Journal of Public Health, 99, S405-411. https://doi.org/10.2105/AJPH.2009.164160

King, D., Vlaev, I., Thomas-Everett, R., Fitzpatrick, M., & Darzi, A. (2016). “Priming” hand hygiene compliance in clinical environments. Health Psychology, 35, 96–101. https://doi.org/10.1037/hea0000239

Service, O., Hallsworth, M., Halpern, D., Algate, F., Gallagher, R., Nguyen, S., Ruda, S., Sanders, M., Pelenur, M., Gyani, A., Harper, H., Reinhard, J., & Kirkman, E. (2014). EAST: Four simple ways to apply behavioural insights. The Behavioural Insights Team.

Watson, J., Dreibelbis, R., Aunger, R., Deola, C., King, K., Long, S., Chase, R. P., & Cumming, O. (2019). Child’s play: Harnessing play and curiosity motives to improve child handwashing in a humanitarian setting. International Journal of Hygiene and Environmental Health, 222, 177–182. https://doi.org/10.1016/j.ijheh.2018.09.002

World Health Organization. (2009). A guide to the implementation of the WHO multimodal hand hygiene improvement strategy. https://apps.who.int/iris/handle/10665/70030