L’esperimento live al Diversity Brand Summit 2018 sugli stereotipi di genere

Durante l'evento Diversity Brand Summit 2018 (http://www.diversitybrandsummit.it/) presso la Fondazione Feltrinelli insieme al collega Paolo Zandomeneghi è stato proposto un esperimento live basato sullo I.A.T. per dimostrare la nostra discriminazione inconscia.

502

Cosa sono i bias

I bias sono delle tendenze nei giudizi e nei comportamenti umani che deviano sistematicamente e prevedibilmente dalla realtà oggettiva o da un corretto calcolo delle probabilità. Questi errori, o tendenze, si presentano in modo automatico e prevalentemente inconsapevole.

Perché esistono i bias

L’essere umano si trova da sempre a dover prendere decisioni, valutare eventi, opzioni, persone, pur avendo a disposizione risorse limitate di tempo, capacità cognitive, conoscenze e informazioni.

Il sistema cognitivo umano si è evoluto in modo tale da far fronte a queste carenze utilizzando delle scorciatoie di ragionamento che forniscono rapidamente risposte, seppur approssimative.

Queste scorciatoie di ragionamento si chiamano euristiche cognitive. Da una parte le risposte, pur essendo approssimative, sono spesso funazionali agli scopi del soggetto e garantiscono, come minimo, di non restare nell’indecisione o nell’immobilità. D’altra parte tali risposte presentano delle tendenze, dovute ai meccanismi stessi di ragionamento e alle nostre stutture di significato (ricordi, conoscenze e obiettivi), che deviano sistematicamente e prevedibilmmente dalla realtà oggettiva o da un corretto calcolo delle probabilità. Le euristiche quindi producono degli errori sistematici nelle valutazioni delle persone, tali errori, o tendenze sistematiche, vengono chiamati bias.

L’esperimento

Per il DBS2018 è stato strutturato un intervento atto a mettere in evidenza la presenza di bias di giudizio in un compito di categorizzazione, rendendo consapevoli le persone presenti della loro presenza.

La rilevanza di tale obiettivo nel conteso offerto dal summit risiede sia nel ruolo cruciale e riconosciuto dei bias nel determinare giudizi e comportamenti discriminatori, sia nella possibilità effettiva di rendere le persone consapevoli di questi bias, e poter quindi imparare a mitigarne l’effetto su giudizi e comportamenti.

Lo scopo dell’intervento non era di esaminare eventuali nuovi stereotipi, bensì di rendere consapevoli le persone della presenza dei bias responsabili degli atteggiamenti stereotipo-congruenti.

Scarica il report completo.

Link dell’evento